Al Bonci arriva Enrico Malatesta

Il suo "Viaggio in Asia" è uno spettacolo tutto da scoprire

Sabato 15 dicembre alle ore 18 Enrico Malatesta, percussionista e ricercatore indipendente cesenate, propone al pubblico un percorso di ascolti per le terre dell’estremo Oriente. L’incontro-concerto è parte del focus #ViaggioInAsia, tre appuntamenti di approfondimento per entrare nel magico mondo della scena orientale, in attesa dell’Opera di Pechino che presenterà al Teatro Bonci La leggenda del serpente bianco il 5 e 6 gennaio 2019, prima nazionale e uniche date in Italia.

Con la sua capacità di muoversi tra suono-spazio-movimento e la sua abilità a trarre vita dai materiali più diversi, Malatesta racconta, con suoni e parole, altri mondi, in un intreccio di musiche e culture alla scoperta di terre lontane.

Il #ViaggioInAsia si concluderà sabato 5 gennaio (ore 18) con l’incontro-dimostrazione pubblica degli attori dell’Opera di Pechino.

Enrico Malatesta, classe 1985, è percussionista e ricercatore indipendente attivo in ambiti sperimentali tra musica, performance e intervento site-specific; la sua pratica esplora la relazione suono-spazio-movimento.

Partecipa a importanti festival di musica contemporanea e arti performative in Europa, Nord America, Giappone e Corea del Sud. Collabora regolarmente con Giuseppe Ielasi, Seijiro Murayama, Christian Wolfarth, Luciano Maggiore, Giovanni Lami, Attila Faravelli, Nicola Ratti, Renato Rinaldi, Alessandro Bosetti, Sebastiano Carghini, Riccardo Baruzzi. Parallelamente presenta il proprio lavoro attraverso workshop, lectures ed interventi site-specific, presso strutture indipendenti ed istituzionali tra cui Kunstencentrum BUDA | Kortrijk BE, Xing | Bologna, O’ | Milano, CID – Centro internazionale della danza | Rovereto, Fondazione Pistoletto – Progetto UNIDEE | Biella, Santarcangelo Festival | Santarcangelo di Romagna, Università La Sapienza | Roma, Politecnico | Milano, Accademia di Belle Arti di Brera | Milano, Postaja Topolove | Topolò di Grimacco, Conservatorio di Musica | Vicenza, IUAV | Venezia, Biblioteca Malatestiana | Cesena. È docente fino al 2017 del corso Progettazione Spazi Sonori presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Dal 2007 collabora con Teatro Valdoca e Mariangela Gualtieri, dal 2015 con la Societas di Chiara Guidi e dal 2017 con Orthographe. Ha fondato MU e FREQUENTE, organizzazioni indipendenti attive a Milano e nel territorio romagnolo che progettano eventi, rassegne e workshops dedicati alla musica sperimentale.