Advertisement

Il padel a Misano è di serie a

Un club militante nella massima serie e tanti eventi per avvicinare la gente allo sport del momento.

- Advertisement -

Se vuoi tenerti in forma e, allo stesso tempo, essere alla moda, non puoi non giocare a padel (o paddle), sport che sta popolando tantissimo anche sul territorio romagnolo. Poche regole ma importanti caratterizzano questa attività sportiva: la più originale è senz’altro quella in cui i muri delimitanti il fondocampo fanno parte dell’area di gioco quindi se la palla rimbalza su tali muri può esser respinta con la racchetta. Nei tornei dei professionisti i muri sono stati sostituiti dai vetri per permettere al pubblico di vedere le azioni di gioco. Di nuova nascita il campo panoramico, in cui sono stati sostituiti i portanti centrali dei vetri posteriori con dei ganci molto piccoli che permettono una maggiore visuale di gioco.

Il campo è lungo 20 metri e largo 10 con muro delimitante alto 3. Il battitore deve effettuare la battuta in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta dell’avversario e deve far rimbalzare la palla sul suolo prima di colpirla. I giocatori possono respingere la palla colpendola a volo o dopo il primo rimbalzo e possono colpire la parete della propria metà campo con la palla affinché questa passi sopra la rete verso il campo dell’antagonista. La palla non può toccare al volo la parete delimitante la metà campo dell’avversario. Le forme di gioco dei professionisti sono due: individuale e doppio.

In questa intervista Michele Cotelli, vice presidente del Misano Sporting Club, ci parla del torneo SideSpin: “Il nostro circolo ospiterà la quinta tappa di questo prestigioso torneo, che si terrà dal 18 al 20 giugno.  Il termine per le iscrizioni è fissato al giorno precedente. Abbiamo scelto il weekend pasquale perché speriamo di attirare molta gente e far provare qualcosa di nuovo e divertente a tutti. Il SideSpin è un torneo di categoria Open ed è diviso in tre circuiti: Maschile, Femminile e Mixed. Alla fine della competizione, che toccherà all’incirca tutti i circoli che hanno una squadra a livello regionale, le coppie che avranno ottenuto un punteggio migliore accederanno al Master Finale, in programma dal 22 al 24 novembre a Ravenna”.

Tra le tante iniziative del club di Misano, una delle più importanti è sicuramente quelle di poter avere una squadra militante in serie A: “La nostra squadra, Misano Out, attualmente è ai vertici del campionato. Loro sono i più forti, quelli da battere. A loro disposizione hanno alcuni tra i migliori giocatori di padel del mondo. Noi non siamo da meno e nella nostra rosa abbiamo giocatori di primissimo livello come, per esempio, il numero 3 al mondo Juan LeBron, Federico Quiles e Teresa Navarro. Il resto della squadra è formata dal capitano non-giocatore Munoz Martinez Mauricio,  Massimo Tonti (attuale presidente del Misano Sporting Club, ndr); i Nazionali Filippo Sala, Giorgio Negroni e Sara D’Ambrogio; Carlo Conti, William Forcellini, Andrea Godio, Davy Arcangeli e per finire Federico Perez Millan e Lorena Vano”.

Cotelli commenta anche il grande successo che sta ottenendo il padel: “Le persone che si sono avvicinate a questo sport, sono in continuo aumento. Penso, però,  che tutto il movimento in generale per crescere debba puntare sulla costruzione di campi da gioco almeno in ogni Comune. Personalmente penso che nel padel si possa trovare quanto di più bello ci sia negli sport di racchetta: a partire dall’oggetto, che è quello usato nel beach tennis e quindi più facile da manovrare. Dal tennis ha importato alcuni movimenti che risultano più fluidi ed eleganti, infine nel padel c’è l’estro e l’imprevedibilità dello squash. Nei prossimi mesi organizzeremo all’interno del nostro circolo tante iniziative ludico-sociali per tutte le persone intenzionate a conoscere questa nuova disciplina. Inoltre sarà possibile osservare alcuni grandi tornei, ad esempio ospiteremo alcune tappe dei Regionali Indoor. Chi verrà a provare da noi, rimarrà affascinato dal padel“.

I COMMENTI DEI LETTORI