La 10 giornata di campionato offre gare interessanti e con poste in palio molto alte. Come quella del Milan che contro la Sampdoria è già al suo primo bivio di stagione.  Si perchè l’ombra di Donadoni aleggia su Milanello, nonostante Gattuso sia molto amato da tifosi e giocatori.
Una sconfitta nella gara di domani alle 18.00 contro la Sampdoria,  vorrebbe molto probabilmente dire esonero e insediamento dell’ex allenatore del Bologna nella panchina rossonera.
Gattuso si potrebbe affidare al tandem Higuain-Cutrone viste le non ottimali condizioni di Chalanoglu.
Giustamente la Sampdoria non intende fare sconti, adesso che la zona Champions è a portata, a soli 3 punti e visto che le dirette concorrenti si scontreranno in questa particolare giornata. Sulla trequarti blucerchiata verrà rinnovata la fiducia a Ramirez, ma un’altra gara incolore potrebbe significare definitiva bocciatura.

Il posticipo di domani sera è certamente la gara più attesa di giornata, il big match tra Napoli e Roma. Una sfida che dal pronostico vede nettamente avanti gli uomini di Ancelotti veri e propri trita sassi.
Il tecnico è riuscito in pochissimo tempo a scrollarsi di dosso la scomoda filosofia di Sarri e ne ha data una tutta nuova agli azzurri: non più i titolarissimi e il bel gioco poco concreto. Ma tutti sono utili alla squadra e a un calcio che resta il migliore d’Europa, si è aggiunto anche un pò di pragmatismo. Tornerà Insigne in attacco dopo l’assenza nell’ultima giornata, accompagnato da Milik di nuovo al top della forma.
Non lo è la Roma reduce dalla brutta sconfitta casalinga contro la Spal e poi dall’esaltante vittoria in Champions con CSKA disintegrato. E mentre tutti si chiedono quale sia la reale consistenza di questa squadra, ovvero se possa realmente dare fastidio a Napoli e Juve, oggi Di Francesco dovrà rinunciare a parecchi giocatori acciaccati. Kluivert e Pastore i due più importanti per infortuni muscolari non gravi e comunque rimediabili a breve.
Dunque in attacco solito tridente con Under Dzeko El Sharaawy e a centrocampo spazio ai muscoli di De Rossi e Nzonzi e alla geometria di Pellegrini nuovo leader della mediana giallorossa.

Il monday night match, ormai un classico della nostra Serie A spezzatino, è un’altra gara di cartello.
Lazio-Inter si trovano una di fronte all’altra e di motivi per affermare che sarà una partita molto interessante, ce ne sono parecchi. I biancocelesti non vedono l’ora di vendicarsi sulla squadra che l’ultima giornata dello scorso campionato gli ha “scippato” la Champions.
Inzaghi sta pensando di dare fiducia a Caicedo in coppia con Inmobile, dopo la bella prestazione con il Marsiglia.

Oggi bella occasione di allungare per la Juventus, ospite dell’ Empoli. Allegri schiera ancora una volta Ronaldo inamovibile in attacco insieme a Bernardeschi e Dybala. In difesa Alex Sandro in campo al posto di Cancelo. In porta Szczesny ha vinto vinto il ballottaggio su Perin. Il punteggio parziale è 0-0.

Alle 15 in campo il primo match tra Atalanta Parma con la Dea che bissa il successo contro il Chievo e rifila agli emiliani un netto 3-0 tanto per chiarire che il suo campionato inizia ora. Resta da segnalare ancora una volta l’astinenza di gol dell’attacco nerazzurro. Per fortuna di Gasperini ci pensano difesave centrocampo a fare la differenza.

Stasera alle 20.45 Torino e Fiorentina sono a caccia dei 3 punti. In campo Simeone a caccia del gol per la viola che potrebbe regalare l’esordio da titolare a Mirallas al posto di Pjaca.

Il lunch match vese di fronte Sassuolo e Bologna in un derby che si preannuncia combattuto con i neroverdi che partono leggermente favoriti nel pronostico.

Il Cagliari di Maran vuole confermare il trend positivo in casa dove ospiterà il Chievo di Ventura pronto alla sua prima vittoria.

Il Genoa ospita l’Udinese con Piatek pronto a rirprendere il discorso con il gol interrotto contro la Juve. Per l’Udinese in disperata ricerca di riscatto, potrebbe essere finalmente giunto il momento per l’esordio di Musso dal 1° minuto, anche se Scuffet é in leggero vantaggio nei ballottaggi.

Punti importanti in palio nel match salvezza tra Spal e Frosinone.
La squadra di Semplici vuole bissare l’esilarante ed incredibile successo in casa della Roma e per farlo riproporrà gli stessu 11 dell’Olimpico con Gomis titolare tra i pali data la squalifica di Milinkovic. Dall’altra parte un Frosinone ancora in cerca del primo successo stagionale, ma in periodo di forte crescita.
Nota di colore: all’interno di questo match la sfida nella sfida tra Ciano (Frosinone) e Gomis ex compagno di squadra ai tempi del Cesena.

Formula 1: Hamilton a un passo dal titolo

Nonostante il ritorno alla vittoria di Raikkonen, la filastrocca é sempre la stessa: Hamilton é a un passo dalla conquista del titolo mondiale.
Se a ciò aggiungiamo che Vettel non ama particolarmente il circuito del Messico, le premesse per il weekend non sono buone.
E allora non resta che sperare in un miracolo e nella voglia di ribalta di qualche “intruso” (Verstappen, Bottas, Raikkonen) per rimandare ancora la matematica sentenza già nota da un pò.

Motomondiale Gp d’Australia
Domani in pista anche il motogp con il Gran Pemio d Australia. Un weekend iniziato molto bene per Marquez che ha conquistato la pole e dunque partirà in prima fila. Molto male invece Dovizioso che ormai con le speranze mondiali ridotte al minimo, partirà nono.