Fuggito dopo aver provocato un incidente: individuato e denunciato grazie al sistema di videosorveglianza

L’omissione di soccorso era avvenuta il mese scorso; altre cinque le persone denunciate durante l'attività della PM nei giorni scorsi.

L’attività di controllo e prevenzione messa in atto dalla Polizia Municipale di Bellaria Igea Marina in occasione delle festività di fine anno, ha portato gli scorsi giorni alla denuncia in stato di libertà di sei persone, responsabili di reati per la maggior parte connessi alla circolazione stradale.
Attività sicuramente più importante, l’ufficio infortunistica ha rintracciato una persona che nel mese scorso, dopo aver provocato un sinistro stradale con lesioni, si era allontanata dal luogo dell’incidente. Questi i fatti: il soggetto alla guida di un ciclomotore aveva abbandonato il veicolo per darsi alla fuga nella vicina campagna, cercando di far perdere le proprie tracce anche perchè il ciclomotore, un vecchio modello, era privo di dati identificativi. Attraverso l’impianto di videosorveglianza comunale, è stato ricostruito il percorso del ciclomotore così da risalire a nuovi elementi e quindi all’individuazione di persone che potessero riferire circostanze utili sull’accaduto. Così è stato, e grazie anche ad accertamenti eseguiti sulle banche dati delle forze dell’ordine, si è risaliti al soggetto alla guida del ciclomotore, un cittadino straniero di 23 anni domiciliato in un comune limitrofo, che è stato denunciato per il reato di omissione di soccorso.
Tra le altre attività, un cesenate classe 1967 è stato denunciato perché, dopo aver avuto un incidente con la propria auto, una volta condotto ospedale ha fatto segnare un valore alcolico pari a 2,17 g/l (ben superiore al limite di 0,5 g/l previsto per legge).
Un 30enne locale è stato inoltre denunciato per inottemperanza a misure imposte dall’Autorità di Pubblica sicurezza, mentre un 34enne anch’egli locale è stato denunciato perché trovato alla guida di un veicolo con patente revocata (in quanto già sorpreso altre volte alla guida di veicoli senza avere la patente).
Un 40enne originario del nord Italia è stato poi sorpreso dagli agenti impegnati nel controllo delle vie del centro mentre percorreva una ZTL e stava fumando una sigaretta artigianale (spinello). Trovato in possesso di una modica quantità di stupefacente, è stato segnalato alla Prefettura come assuntore; rifiutando gli esami utili a verificare il suo stato di alterazione, è stato denunciato.
In ultimo, un cesenate 30enne è stato denunciato perché durante un controllo ha fornito false generalità agli agenti, cercando di mascherare il fatto di non avere la patente di guida perché già sospesa a seguito di guida in stato di ebbrezza.
Si segnala infine che l’Ufficio Infortunistica sta procedendo alla ricostruzione della dinamica del sinistro stradale, purtroppo con esito mortale, avvenuto martedì scorso in via Fratelli Cervi.