Advertisement

L’Urban Trail Ravenna Città d’Acque tra i primi d’Italia

All’alba del 7° luglio tre percorsi tra memorie acquifere e antiche mura.

- Advertisement -

Domani  alle ore 6, parte dallo Chalet dei Giardini Pubblici la settima edizione dell’Urban Trail Ravenna Città d’acque, un’idea tracciata da Trail Romagna in compartecipazione con il Comune di Ravenna, per raccontare le vicende che hanno trasformato una città nata sull’acqua in quella che oggi conosciamo.

Confermati i tre percorsi che dallo scorso anno, grazie alla collaborazione del Comune di Ravenna, si sono arricchiti del tracciato sulle antiche mura: la passeggiata di 5,5 km dedicata agli “Amici di Andrea Tamburini” guidata da Giovanna Montevecchi, il percorso cittadino di 7,5 km walk & run e il tracciato di 16 km, riservato ai trail runners, che tocca anche i Fiumi Uniti, il Montone, il vecchio letto del Ronco e gli argini della Lama.

La manifestazione non competitiva si realizza grazie al sostegno del Gruppo Hera, BCC, Chalet, Outdoor and Trekking Store, Natura Nuova e Reclame e il contributo di numerose attività commerciali partner dell’iniziativa.

Gli urban trail sono ormai una vera e propria moda, gare di running che attraversano le città seguendo percorsi diversi dalle classiche gare su strada, passando attraverso parchi pubblici, scalinate e viottoli poco conosciuti con modalità che seguono quelle delle corse in natura: ristori eco senza bicchieri, bandelle a segnare il percorso sui pali come fossero alberi, zero competizione, tanto divertimento e conoscenza dei luoghi attraversati.

Il ‘viaggio’ nel tempo tra vie d’acqua, antiche mura e memorie acquifere della città, non solo ha aperto la fortunata serie di urban Trail della penisola (in ordine cronologico è seconda solo a Milano) ma ha da sempre mescolato l’attività fisica alla cultura del territorio avendo come fine principale la conoscenza degli itinerari meno noti della propria città, mission poi accolta da tutte le stracittadine off road.

Tra i luoghi che torneranno a fare riemergere le linee azzurre di antichi corsi d’acqua, bacini portuali, molini, lavatoi e pozzi, alcuni potranno essere visti solo partecipando all’Urban Trail come le imponenti architetture del Molino Lovatelli, probabilmente visibile per l’ultima volta, l’oasi cittadina degli Orti Siboni, la cittadella della Rocca Brancaleone – terminale della cinta muraria – e il tratto delle antiche mura che vanno da Porta Gaza a Porta Serrata.

Le ultime pre-iscrizioni a prezzo agevolato (5€ anziché 8) si raccolgono allo Chalet dei Giardini pubblici di Ravenna, sabato 6 luglio dalle 8 alle 19 e, per i mattinieri, domenica 7 luglio dalle 5 a qualche minuto prima della partenza.

Nel contributo organizzativo sono compresi: colazione allo Chalet, ristori, visita guidata, servizi ed estrazione premi. Alle ore 8, termine fissato per la chiusura della manifestazione, sarà consegnato il premio in memoria di Andrea Tamburini e il super premio offerto da Millepiedi Viaggi, un week end per un esperienza in natura tra 29 destinazioni italiane.

La manifestazione vestirà i colori del lutto e osserverà il massimo silenzio in memoria della propria associata Sandra Zanchini.

I COMMENTI DEI LETTORI