Advertisement

1: i 10 animali più pericolosi della terra
1

L'animale più micidiale non è leone o tigre come tutti pensano, ma la zanzara.

Natura e Animali 1: i 10 animali più pericolosi della terra
- Advertisement -

Che errore è stato allontanarsi dalla natura! Nella sua varietà, nella sua bellezza, nella sua crudeltà, nella sua infinita, ineguagliabile grandezza c’è tutto il senso della vita.” 

Questa è una delle frasi più belle sulla natura,  scritte dal giornalista, scrittore e filosofo Tiziano Terzani.

Proprio di questa parleremo in questa rubrica sulle 10 creature pù pericolose e micidiali per l’uomo che Madre Terra ospita.

Prima di iniziare questa classifica, stillata dai principali siti animalisti, è necessario partire da un presupposto molto importante: l’animale più pericoloso per l’uomo è l’uomo stesso, a cui basta pochissimo per uccidere un suo simile; un sorpasso in strada che non va giù, uno sguardo di troppo alla ragazza altrui e tanti altri motivi molto meno importanti di quelli per cui animali o belve considerate più o meno feroci attaccano in maniera micidiale, magari perchè provocate o per fame.

 La Zanzara è il Killer più micidiale

Chi si aspettava al primo posto uno dei grandi felini come tigre o leone, pur se presenti in classifica, resta comunque deluso. E’ infatti la zanzara il killer di esseri umani per eccellenza. Ogni anno il becco di questo animale provoca la morte in media di 830.000 persone, soprattutto in Africa e Asia, paesi dove una cura è lontana.

Il loro habitat è chiaramente paludoso, in quanto le larve di questo fastidioso e micidiale insetto nascono nelle pozze d’acqua. Quindi i luoghi umidi sono perfetti per la crescita e diffusione di questo insetto, portatore di una delle malattie più micidiali al mondo, appunto, la malaria, che miete moltissime vittime e da un pò di tempo non solo nei paesi esotici ma comincia ad essere letale anche in Europa, con qualche morta registrata nel corso del 2017 anche in Italia in seguito al becco di questo animale.

E se si pensa di debellare il problema aspettando il freddo, si commette un errore grosso, poichè questo insetto ha sviluppato la capacità di adattarsi e resistere anche a temperature rigide, tanto da essere in grado di sopportare anche l’inverno piuttosto freddo della Pianura Padana, solo per fare un esempio.

I COMMENTI DEI LETTORI

Riaprono i musei di Forli’.

Da martedì 18 giugno fino a sabato 31 agosto, i Musei Civici di Forlì si riorganizzano con orari estivi e aperture serali. Palazzo Romagnoli apre, come...