3: i 10 animali più letali del pianeta
3

Il mamba nero

Natura e Animali 3: i 10 animali più letali del pianeta

Il terzo animale più letale del pianeta nella nostra classifica, e non dovrebbe affatto sorprendere, è il serpente. Soprattutto il  temibilissimo mamba nero rilascia un veleno micidiale capace di uccidere un uomo in poco meno di 30 minuti.

Questo rettile è diffuso in tutta l’Africa e in buona parte dell’Asia e predilige ambienti di foresta e savane. Raro da trovare nei deserti e ad altitudini superiori ai mille metri, tranne che in Kenya, dove arriva a risiedere fino ai 1800 metri.

Il suo morso, è come detto il più letale. Prima, questo serpente si innalza dando il tempo di percepire il pericolo. Ma solo chi è veloce e scappa subito riesce a salvarsi, mentre chi esita viene poi morso, ripetutamente e con violenza e dopo 20 minuti la morte è certa a meno che non si riesca a raggiungere l’ospedale più vicino, per provare una cura che esiste; il suo nome è SAIMR Polyvalent antivenom. In caso di avvelenamento, per salvare la vittima possono essere necessarie più iniezioni di antidoto. L’antidoto è prodotto da: South African Vaccine Producers (Pty) Ltd.

Tre le curiosità da sapere su questo serpente. La prima: il nome mamba nero deriva dalla particolarissima colorazione della sua bocca, in quanto la cromatura di questo rettile è sul marroncino/grigio. Solo alcuni rari esemplari presentano una cromatura nera sulla pelle.

La seconda: questo rettile con i suoi 20 km orari, rappresenta l’animale di questa categoria più veloce del pianeta.

La terza e fondamentale: la sua indole non è violenta, anzi è piuttosto tranquilla. Se morde, a parte per nutrirsi, lo fa per difendersi o perchè si sente minacciato da qualcosa.  Quindi le tante morti che provoca soprattutto in Africa sono dovute principalmente all’imprudenza umana.

I COMMENTI DEI LETTORI