Advertisement

Rubrica 13°: le 15 meraviglie dei fondali marini
R

Una grande scoperta fatta nel golfo del porto di Alessandria d'Egitto...

Natura e Ambiente Rubrica 13°: le 15 meraviglie dei fondali marini

In questa rubrica andremo a ripercorrere 15 meraviglie dei fondali marini

12: il Palazzo Sottomarino di Cleopatra

La 13° meraviglia della nostra rubrica è qualcosa di veramente unico e sensazionale.

Si tratta del palazzo sottomarino di Cleopatra. Una vera e propria riproduzione sui fondali di quello che era un tempio della più famosa donna del mondo egiziano antico, che ha giocato anche un ruolo importante per il potere a Roma.
Cleopatra, infatti, divenne l’amante di Cesare e nel 47 a.C gli diede un figlio, Cesarione. Il suo obiettivo, più che il vero amore era che il regno d’Egitto potesse stringere una comoda alleanza con Roma e questo forse sarebbe accaduto, non fosse che 3 anni dopo, nel 44 a.C Giulio Cesare venne assassinato da Bruto e Cassio, in uno degli episodi più famosi della storia romana.
Cleopatra a questo punto fu costretta a tornare ad Alessandria e poi con il suo fascino riuscì a sedurre Marco Antonio, prosecutore del progetto di espansione orientale portato avanti da Cesare.
Momento cruciale fu la battaglia di Azio, il 1 settembre del 31 a.C, che vide schierarsi da una parte Ottaviano (che non rinunciava al suo progetto di annettere l’Egitto a Roma), dall’altra la coppia Antonio-Cleopatra, desiderosi di rendere forte e indipendente l’Egitto; la potente donna, quando capì l’evidente vittoria di Ottaviano, fuggì con la sua flotta e Antonio la seguì in Egitto e poi si suicidò.

A questo punto Cleopatra tentò senza successo di sedurre Ottaviano ma quando capì che non c’erano speranze per raggiungere l’indipendenza d’Egitto decise di suicidarsi bevendo il veleno di aspide, un serpente che divenne poi il simbolo del male. In realtà la morte di Cleopatra è avvolta da un velo di mistero. Non è dato sapere infatti, stando agli ultimi studi se fu davvero questo terribile serpente la causa della sua morte, in quanto ricerche recenti sposano la tesi del suicidio per dissanguamento da coltello.

Quello che è certo è che il 5 novembre 1996 l’archeologo francese Franck Goddio, nato a Casablanca nel 1947 e presidente dell’Istituto europeo di archeologia sottomarina, effettuando con il suo team scavi nel sito archeologico sommerso più ricco del mondo, sulla costa di Alessandria, leggendaria capitale delle scienze e degli studi filologici, fondata da Alessandro il Grande nel 332 a.C, ha recuperato pezzi impressionanti dell’ultima dinastia che governò l’Antico Egitto prima che l’Impero Romano lo annettesse nel 30 a.C.

Proprio come una Pompei sommersa, gli scavi hanno permesso di riscoprire le vestigia del Portus Magnus ellenistico-romano e degli antichi Quartieri reali, teatro dei festini di Cleopatra e Marco Antonio e i resti del piccolo palazzo, Il Timonium, dove proprio quest’ultimo si era ritirato dopo la disfatta di Azio del 31 a.C; ancora, la testa di una statua colossale (pare di Cesarione), una sfinge in granito nero il cui volto potrebbe rappresentare Tolomeo XII, padre di Cleopatra, un enorme blocco di quarzo con un’incisione che rappresenta Seti I, padre di Ramses II anche se ancora non è dato sapere l’identità di questa sfinge; monete, oggetti di uso quotidiano, statue colossali in granito dei governatori d’Egitto e templi sommersi dedicati alle loro divinità…tesori completamente intatti, avvolti dai sedimenti che li hanno protetti dall’acqua salata, lasciandoli tutti come quando sono affondati.

Questo e tanto altro offre oggi un vero e proprio tempio, quasi una città sepolta nei fondali e che ora, grazie Goddio ha ripreso vita ed è una delle mete più gettonate, forse la più gettonata in assoluto, da parte di turisti e sub.

Questa era la tredicesima delle 15 incredibili meraviglie dei fondali marini

Ti sei perso le altre?

clicca qui

LINK1 | LINK2 | LINK3 | LINK4

LINK5 | LINK6 | LINK7 | LINK8

LINK9 | LINK10 | LINK11 | LINK12

Rimanete sintonizzati seguendoci sui social per non perdervi la prossima!
Potete farlo tramite il menù in alto a sinistra e cliccando sulla relativa icona oppure semplicemente scorrendo fino in fondo alla pagina alla voce “seguici”

Facebook | Google+ | Twitter

Consigliati

Rubrica 14°: le meraviglie dei fondali marini

In questa rubrica andremo a ripercorrere 15 meraviglie dei fondali marini 14: il Pesce Luna Penultimo appuntamento con la nostra rubrica dedicato a una creatura marina...

Rubrica 13°: le 15 meraviglie dei fondali marini

In questa rubrica andremo a ripercorrere 15 meraviglie dei fondali marini 12: il Palazzo Sottomarino di Cleopatra La 13° meraviglia della nostra rubrica è qualcosa di...

Ti potrebbero interessare anche:

Sagra del Bartolaccio

I nostalgici dell'antica cucina romagnola potranno finalmente esultare. Arriva infatti domenica, il secondo e ultimo  appuntamento con la Sagra del Bartolaccio, prodotto alimentare tipico...

Cesena si classifica al primo posto nell’Urban Award per la mobilità sostenibile

Grazie al progetto “Cambiamo Marcia” il Comune di Cesena è stato riconosciuto come il Comune d’Italia più virtuoso sul tema della mobilità sostenibile, e...

Villagio natalizio a Cesenatico

L' iniziativa si terrà in Piazza Costa Nella giornata di giovedì 11 ottobre, la Giunta comunale ha approvato l’avviso pubblico già visibile sul sito per...

Turismo, a Rimini è tempo di TTG Incontri

A Rimini dal 10 al 12 di ottobre è tempo di TTG Incontri una delle più grandi fiere d'Europa dedicate al comparto turistico. Quella del 2018 è la 55 edizione e...