La città abbassa il volume”. Importante riconoscimento in campo ambientale per il Comune di Forlì, premiato oggi da Legambiente a Ecomondo, la fiera del settore green più importante d’Italia, con una menzione positiva per il progetto di risanamento acustico realizzato negli ultimi anni, in particolare nell’ambito dei lavori stradali e della viabilità urbana, volto a diminuire le emissioni rumorose dovute al traffico.
A ritirare il premio, il Sindaco di Forlì Davide Drei, l’Assessore all’Ambiente William Sanzani e Francesca Bacchiocchi, responsabile Unità Ambiente del Comune di Forlì.
Come evidenziato nella motivazione del riconoscimento, Forlì è stato uno tra i pochi Comuni capoluogo che in anni recenti ha realizzato interventi per abbattere i livelli di decibel prodotti principalmente dal traffico riuscendo, a fronte di una spesa contenuta pari a 30.826 Euro, a rendere meno pressante l’impatto del rumore per circa il 7% della popolazione, percentuale espressa rispetto al numero di abitanti attribuito agli edifici ricadenti nell’area del territorio comunale e quindi esposti alla rumorosità prodotta da varie sorgenti. Il dato emerge dalla mappatura strategica realizzata nel 2017, che ha permesso di valutare l’efficacia i lavori realizzati nel periodo 2013-2017.
Altri interventi hanno riguardato le riasfaltature stradali, la creazione di Zone 30 e l’inserimento di nuovi mezzi a metano nel parco vetture del servizio di trasporto pubblico, ma anche l’installazione di barriere fonoassorbenti realizzate dalla società Autostrade, oltre ad interventi effettuati negli edifici scolastici con sostituzione di infissi e rifacimenti degli involucri esterni.
Complessivamente, dai dati emerge che l’azione più significativa è stata la realizzazione del Terzo lotto della tangenziale, a cura di ANAS, che ha permesso la riduzione del traffico pesante nelle principali vie della città.