Advertisement

A Cesena vince ancora il PD. Lattuca sindaco

Andrea Rossi accetta la sconfitta con l'amaro in bocca

- Advertisement -

Enzo Lattuca vince il ballottaggio, diventa sindaco e conferma il PD come partito imbattibile a Cesena con il 55, 74 per cento dei voti.

Numeri che indubbiamente testimoniano che il compito del nuovo sindaco non sarà facile, perchè si dovrà riguadagnare il consenso perduto dal suo partito in questi anni, con alcune decisioni discutibili a livello comunale. Eppure Lattuca è giovane, carico e pronto a godere dei privilegi, ma soprattutto a prendersi le sue responsabilità, come da lui stesso affermato ieri sera, poco dopo aver appreso i risultati.

E subito è partita una grande festa, con un corteo proseguito fino in Comune, dove il sindaco uscente Lucchi si è complimentato con colui che ne ha presa l’eredità. Anche se con Lattuca potrebbero esserci novità e innovazioni rispetto alla precedente amministrazione.

SCONFITTI

Esce sconfitta la Lega con il suo candidato Andrea Rossi. Un risultato che fa male a tutti i coloro che hanno votato centrodestra e che speravano in una città che potesse cambiare totalmente ideologie politiche. Il risultato ottenuto dal partito è comunque storico, mai ottenuto finora a Cesena, anche se l’idea che molti voti siano arrivati dai non contenti dei 5 stelle, è più che un’ipotesi.

Rossi paga forse una campagna comunicativa non all’altezza di quella del suo avversario e soprattutto la forza della tradizione di una città che si conferma “rossa”.

Il candidato leghista, almeno, ha preso bene la sconfitta: “Cesena ha scelto e i numeri sono incontrovertibili. Ho perso, me ne faccio una ragione”. Queste le prime reazioni a caldo del candidato sconfitto e convinto comunque che già essere arrivato ai ballottaggi, sia un buon punto di partenza per riprovarci in futuro, imparando dagli errori.

I COMMENTI DEI LETTORI