Advertisement

A Cesena dal 4 luglio arriva Radar.

ASCANIO CELESTINI dialoga con il rapper MURUBUTU sul ruolo della creatività per il futuro delle nuove generazioni.

- Advertisement -

Ascanio Celestini – attore, autore e regista – dialoga sul tema della creatività in rapporto al futuro delle giovani generazioni con il rapper Alessio Mariani, alias Murubutu, l’insegnante di filosofia e storia che miscelando musica, letteratura e saggistica è diventato uno dei migliori storyteller della scena rap italiana: l’occasione è data dalla Premiazione di tre gruppi di artisti under 28 durante la tappa del progetto RADAR a Cesena, prevista giovedì 4 luglio alle ore 21.30 nel Chiostro di San Francesco (in via Montalti). Modera l’incontro il direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione Claudio Longhi.

 

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

“RADAR. Dispositivo di progettazione creativa Under 28 sulle rotte della via Emilia” è un percorso di formazione, affiancamento e sostegno rivolto a giovani artisti dell’Emilia-Romagna, promosso da ERT Fondazione con un bando triennale presentato un anno fa, nel giugno 2018.

In linea con la sua vocazione di istituzione pubblica a mantenere uno sguardo vigile sulle nuove generazioni del mondo teatrale e con il desiderio di offrire luoghi in cui i talenti possano crescere all’interno del tessuto sociale, Emilia Romagna Teatro Fondazione ha chiamato a raccolta artisti under 28 del territorio emiliano-romagnolo con progetti di creazione individuale o collettiva sul tema della Via Emilia. E, considerando fondamentale l’attenzione verso il pubblico, che deve trovare corrispondenza nel suo incontro con la produzione artistica, ERT ha affidato a spettatori delle città che abita, coetanei degli artisti, il compito di selezionare i progetti presentati. Alla fine del percorso di selezione, formazione e affiancamento, una compagnia avrà l’opportunità di diventare parte della vita produttiva dell’Ente: ERT infatti si impegna a produrre nell’autunno 2020 uno spettacolo dell’ensemble scelto dai giovani spettatori.

La giuria Giovani Sguardi, di circa 35 membri, è stata formata in collaborazione con Avanguardie 20 30, Konsulta di Trasparenze Festival e Teatro dei Venti e gruppi under 28 che si sono costituiti per questa occasione a Cesena, Castelfranco Emilia e Vignola: a Cesena il coordinamento è stato dell’attore Michele Di Giacomo.

Il percorso è anche monitorato da un gruppo di osservatori under 28, guidati dai critici di Altre Velocità.

La tappa di selezione a Cesena si svolge il 4 luglio al Teatro Bonci come “maratona” di performance, dalle ore 15.30 alle 20.30, a porte chiuse con ingresso riservato alla giuria e agli osservatori invitati.

I titoli in concorso sono (in ordine di apparizione):

CIAO MAMMA! di TeatroEbasko (Simone Bevilacqua, Marzia D’Angeli, Martina Giampietri, Domenico Pizzulo, Silvia Bazzini, Ilaria Braccialini);

LE NOTTI DI EMILIA di Flavia Bakiu, Alessandra Beltrame, Nicolò Collivignarelli, Alice Gera, Nicole Guerzoni;

LO STRADONE di Lorenzo Carpinelli, Iacopo Gardelli;

NON ERA di Teatro dei Servi Disobbedienti (Federica Amatuccio, Francesca Bertolini, Margherita Kay Budillon, Manuela Davoli, Roberto Durso, Andrea Gianessi, Francesca Nardi);

RADAR PROJECT di Officina Celeste (Cecilia Lorenzetti, Cesare Ehr Nanni, Noemi Pellicciari, Francesco Zannuccoli, Daniel Sansalone, Gabriele Zagnoni, Francesco Mauri);

RIMINI di Leonardo Bianconi, Luisa Borini, Leo Merati, Giulia Quadrelli, Chiara Sarcona, Mario Scandale, Francesco Tozzi;

TRASLOCATI di Giuseppe Attanasio, Carlo Guasconi, Massimo Scola, Marta Solari, Pablo Solari.

Tre di questi gruppi di artisti, individuati dalla giuria al termine delle performance, saranno protagonisti della Premiazione serale e continueranno il percorso del progetto RADAR.

 

 

I COMMENTI DEI LETTORI