Kuma, il cane buono trovato morto dopo 10 giorni

Il pastore tedesco è stato massacrato di botte, la polizia indaga

Un’altra tristissima storia di violenza sugli animali è purtroppo venuta alla luce da poche ore. E’stato ritrovato infatti il corpo di Kuma, cane-lupo simbolo del maneggio di San Michele di Bassano Bresciano (Brescia).

Il pastore tedesco, bellissimo cane nero, aveva 2 anni di età, era l’idolo di molti membri e frequentatori della struttura, tra cui anche diversi bambini. Era descritto come un animale molto docile e buono, che adorava la compagnia umana e che si era fatto voler bene da molti.

Non da tutti però, perchè qualcuno ha pensato di compiere un’indegna atrocità, massacrandolo di botte e uccidendolo. Il suo corpo è stato ritrovato in un bosco vicino alla struttura, nascosto tra qualche sterpaglia. La comunità, così come tutti quelli che volevano bene al cane, ha scritto post indignati sui social, perchè maltrattare così un animale è vergognoso.

I carabinieri del posto hanno già avviato un’indagine per capire chi possa esserci dietro all’efferato crimine, ma ancora nessun riscontro è stato ottenuto.

I bambini in sua compagnia che giocavano con lui ne ricordano lo sguardo sempre docile e dolce e la sua smisurata bontà.

L’ attaccamento dei bambini a questo cane era davvero speciale, non a caso proprio i ragazzi con cui Kuma condivideva momenti bellissimi, hanno postato tanti messaggi nei confronti del povero cane, ennesima vittima della violenza umana sugli animali.